Il Regno Unito si prepara alla riapertura

Nella conferenza stampa di ieri, 5 aprile 2021, il premier inglese Boris Johnson ha dichiarato che da lunedì 12 aprile il Regno Unito allenterà ulteriormente le restrizioni previste per contrastare il contagio da coronavirus, grazie agli sforzi della popolazione e al successo della campagna vaccinale.

Riapriranno quindi negozi, palestre, zoo, parchi a tema, biblioteche,  servizi alla persona quali parrucchieri ed estetisti, e ovviamente servizi di bar e ristorazione all’aperto.

Lunedì 12 aprile andrò io stesso al pub per bere una birra, con le dovute accortezze” ha dichiarato Johnson.

Attualmente 5 milioni di persone hanno ricevuto la seconda dose nel Regno Unito, e il numero dei decessi è calato drasticamente, insieme all’Rt che è attualmente stimato tra 0,7 e 0,9. Il premier ha invitato i cittadini a “ricevere il richiamo non appena viene offerto”.

Un’ulteriore novità che verrà introdotta dal 9 aprile sarà la possibilità per tutti i cittadini di poter eseguire due test rapidi gratuiti alla settimana.

Per quanto riguarda le vacanze all’estero, il premier britannico ha annunciato che è ancora troppo presto per sapere cosa si potrà fare. Una volta ripresi i viaggi, Londra classificherà i Paesi in base al loro livello di vaccinazioni, infezioni e nuove varianti con un sistema “a semaforo”: le persone provenienti da paesi “verdi”, ad esempio, dovranno essere testate ma non avranno bisogno di mettersi in quarantena. Per il momento è esclusa l’introduzione di un ‘passaporto vaccinale’ per chi viaggia, e anche a tutti coloro che dal 12 aprile si recheranno in negozi o pub non verrà chiesto alcun certificato o ‘covid status’.

Total
0
Shares
Previous Article
umbriacontroilcancro

Nasce la rete di associazioni 'Insieme! Umbria contro il cancro'

Next Article
faccette dentali studio dentistico alessandro longo

Faccette dentali: come funzionano, vantaggi e controindicazioni